Lista negozi aperti zona rossa: elenco completo

0

Con la divisione del paese in tre fasce (gialla, arancione e rossa) regna ancora molta confusione tra i cittadini delle varie regioni. La lista dei negozi aperti in zona rossa è comunque molto ampia, a differenza di quanto successo a marzo ed aprile scorsi. Di seguito l’elenco completo, facilmente consultabile da tutti.

La lista dei negozi aperti in zona rossa

Con il DPCM dello scorso 3 novembre l’Italia è entrata, di fatto, in quello che è stato definito da tutti come un lockdown light. Le misure restrittive variano in base alla situazione epidemiologica di ogni regione, ma quali sono i negozi aperti nelle regioni considerate zona rossa? Di seguito l’elenco completo per i cittadini di Lombardia, Piemonte, Calabria e Valle d’Aosta:

Ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari, inclusi quelli dedicati alla vendita di prodotti surgelati;

– Esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;

Tabaccherie e negozi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione;

Pompe di benzina;

– Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati;

– Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;

– Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio;

– Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati;

Librerie;

– Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici;

– Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio;

– Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati;

– Commercio al dettaglio di biancheria personale

– Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati;

– Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori;

– Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati;

Farmacie, negozi di articoli medicali ed ortopedici;

– Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati;

– Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti;

– Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici;

– Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;

– Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;

– Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;

– Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali;

– Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati

– Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza;

– Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;

Lavanderie tradizionali, industriali e tintorie;

Pompe funebri e connessi;

Barbieri e parrucchieri

 

Share.

About Author

Classe '90, appassionato di scrittura, sport (Calcio, F1, MotoGP e Ciclismo in particolare), tecnologia e web. Laureato in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli Studi dell'Insubria di Varese, lavoro come Web Content dal 2013.

Leave A Reply