Mose Venezia: cos’è e come funziona contro l’acqua alta

0

C’è grande attesa per la messa in funzione del Mose, il sistema realizzato a protezione della città di Venezia nelle giornate di acqua alta. Andiamo a scoprire cos’è nel dettaglio e come funziona in previsione del picco di 135cm  previsto per il pomeriggio odierno.

Come funziona il Mose a Venezia

Acronimo di MOdulo Sperimentale Elettromeccanico, il Mose è una complessa opera che permette di creare una barriera tra la laguna veneta ed il Mare Adriatico riducendo sensibilmente il dannoso fenomeno dell’acqua alta, in costante peggioramento con il passare degli anni (QUI la situazione dello scorso anno). La sua realizzazione, nonostante siano passati ben 17 anni dall’inizio dei lavori, non è ancora ultimata, ma ciò non ne vieta l’utilizzo nelle giornate più critiche, come quella odierna (135 i cm di acqua alta previsti nel pomeriggio).

Ma come funziona nel dettaglio? Il Mose è formato da 78 paratoie totali, installate nelle tre bocche di porto (Lido, Malamocco e Chioggia) e divise a loro volta in 4 barriere indipendenti. Da inattive, le barriere risultano invisibili e piene di acqua di mare, che viene espulsa una volta attivate (al raggiungimento dei 110 cm di acqua alta) e sostituita da aria compressa. Quest’ultima permette al Mose di sollevarsi e proteggere l’intera laguna da maree fino a 3 metri.

Share.

About Author

Classe '90, appassionato di scrittura, sport (Calcio, F1, MotoGP e Ciclismo in particolare), tecnologia e web. Laureato in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli Studi dell'Insubria di Varese, lavoro come Web Content dal 2013.

Leave A Reply