Annalisa “Tsunami” nuovo singolo: testo e video ufficiale

0

Annalisa è tornata con un nuovo singolo. Si intitola Tsunami ed è contenuto nell’album “Nuda” in uscita il 18 settembre. Il significato racchiuso nelle parole del testo è stato spiegato dalla stessa cantante, con queste parole: “Una pagina di diario che diventa canzone, una riflessione su me stessa e sul non porsi mai limiti, nemmeno nelle piccole cose!“. Di seguito il testo ed il video della canzone.

Testo Tsunami – Annalisa

Dimmi chi ha inventato quella storia
Che è meglio andare piano
Meglio aspettare
Quando qualche cosa ti spaventa
Meglio non rischiare
Prossima stazione

Per ogni volta che aspetto
Non dico quello che penso
Un po’ di me va perso, aaah
Non ci voglio stare sulla sabbia
Voglio essere un’onda e diventare schiuma


E se un’estate ci cambia davvero
Se sono meglio o peggio ora non so
Se siamo nel bianco in un cielo nero
Hanno detto che spioverà

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Sono scritte sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Se non mi richiami domani
Tsunami

E con il tuo sguardo voglio farci a botte
Tornare con i graffi e le mani sporche
Sei nelle frasi che sbaglio
Nelle partite che perdo
In tutto questo tempo, aaah
Non ci voglio stare sulla sabbia
Voglio fare l’onda e dopo fare la schiuma

E se un’estate ci cambia davvero
Se sono meglio o peggio ora non so
Se siamo nel bianco in un cielo nero
Hanno detto che spioverà

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Sono scritte sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Ci possiamo andare domani
Da un battito d’ali
Tsunami

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Le ho finite sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Tanto ci vediamo domani
Tsunami
Tu mi ami

Share.

About Author

Classe '89, la mia passione più grande è la lettura. Amo comunicare e scrivere di tutto, dalle ultime notizie alla recensione di un nuovo libro. Laureata in Editoria e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo, lavoro come Web Content dal 2014.

Leave A Reply