Dazi, Made in Italy a rischio: la minaccia di Trump

0

Come reso noto dalla Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti), il Presidente degli Stati uniti Donald Trump sferra un nuovo, doloroso attacco contro l’Italia. Trump ha infatti introdotto nuovi dazi per quanto riguarda il settore di esportazione di prodotti alimentari. I dazi potrebbero aumentare del 100% ed estendersi a prodotti quali vino, olio e pasta Made in Italy oltre ad alcuni tipi di biscotti e caffe esportati negli Stati Uniti per un valore complessivo di circa 3 miliardi di euro.

I dazi di Trump sui prodotti Made in Italy

Come sottolineato dalla Coldiretti, gli Usa sono stati autorizzati ad applicare sanzioni all’Unione Europea per un limite massimo di 7,5 miliardi di dollari dal Wto. Con la nuova consultazione il Presidente Trump minaccia di aumentare i dazi fino al 100% in valore e di estenderli a prodotti simbolo del Made in Italy, dopo l’entrata in vigore delle tariffe aggiuntive del 25% che hanno colpito per un valore di mezzo miliardo di euro specialità italiane come Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Gorgonzola, Asiago, Fontina, Provolone ma anche salumi, crostacei, molluschi, agrumi, succhi e liquori. E’ infatti risaputo che gli Stati Uniti sono il principale consumatore mondiale di vino e l’Italia è il loro primo fornitore. Se entrassero in vigore i dazi del 100% sul vino italiano una bottiglia di prosecco venduta in media oggi al dettaglio in Usa a 10 dollari ne verrebbe a costare 15, con una rilevante perdita di competitività rispetto alle produzioni non colpite.  Per quanto riguarda invece l’olio d’oliva Made in Italy, la proposta dei dazi aveva sollevato le critiche della North American Olive Oil Association (NAOOA) che aveva avviato l’iniziativa “Non tassate la nostra salute”. Ma Trump in piena campagna elettorale sembra ignorare le sollecitazioni che arrivano dall’interno e dall’esterno della sua Nazione, mettendo gravemente a rischio il principale mercato di sbocco dei prodotti agroalimentari Made in Italy.

Share.

About Author

Jasmine Valeo nasce a Taranto il 10 marzo 1995. Dopo la maturità classica, decide di trasferirsi in Germania, dove attualmente risiede, per studiare la lingua e le usanze tipiche tedesche. Appassionata di libri e pedagogia, ama viaggiare e scoprire nuovi orizzonti.

Leave A Reply