Santo del giorno 31 marzo San Beniamino: vita e martirio

0

Il Santo del giorno 31 marzo è San Beniamino, famoso nel mondo per la celebre risposta che diede al Re persiano Isdeberge che lo invitava a cessare la sua opera di apostolato tra i cristiani a patto della liberazione da prigione: “non posso chiudere agli uomini le fonti della Grazia del mio Dio, disse Beniamino. Finché sarà in mio potere, illuminerò coloro che sono ciechi, mostrando loro la luce della verità. Non farlo, sarebbe incorrere nei castighi riserbati a coloro che nascondono i talenti del loro padrone”. San Beniamino nasce nel IV secolo in Persia, dove opera la sua missione si fede. A causa di questa sua strema volontà, viene arrestato dal Re di Persia Isdeberge, che lo tiene in carcere per due anni.

San Beniamino celebrato oggi 31 marzo

Quando gli chiese di rinunciare alla sua attività per conseguire la liberazione, egli rispose con la frase citata all’inizio, a voler comunicare che la sua missione, come quella di ogni cristiano, è quella di custodire la verità, ma anche insegnarla agli altri, donarla ed illuminare la vita di tutti. È diventato martire, ma anche Santo, perché, anche a costo della morte, non abbandonò mai la sua fede in Dio e la sua attività in Persia, per questo ebbe il corpo trapassato da spilloni. Il Santo lo accettò e lo preferì coraggiosamente ai castighi riserbati a coloro che nascondono i talenti della verità.

Share.

About Author

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23 ottobre 1990. Dopo aver conseguito una Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, ottiene un Master di primo livello in Editoria presso l'Università della Calabria. Una Laurea Magistrale in Editoria e Comunicazione presso L'università degli studi di Bergamo ne completano gli studi e la carriera universitaria.

Leave A Reply