Bollettino Protezione Civile 29 marzo: numero contagi, decessi e guariti

0

Il nuovo bollettino della Protezione Civile sarà disponibile, come ogni giorno, alle ore 18:00 di oggi 29 marzo 2020. Il Capo della Protezione Civile fornirà i nuovi numeri sulle persone che risultano contagiate nelle ultime 24 ore, sul numero dei decessi ed il numero dei guariti. Per la prima volta dal primo bollettino, durante la giornata di ieri si è registrato il numero più alto, come mai avvenuto prima. Purtroppo ancora alto il numero dei decessi e dei nuovi contagi. Questo il bollettino di ieri: presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 70.065 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 92.472 i casi totali. Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 24.509 in Lombardia, 9.964 in Emilia-Romagna, 6.913 in Veneto, 6.851 in Piemonte, 2.999 nelle Marche,


3.511 in Toscana, 2.086 in Liguria, 2.181 nel Lazio, 1.407 in Campania, 1.234 nella Provincia autonoma di Trento, 1.358 in Puglia, 1.120 in Friuli Venezia Giulia, 929 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.242 in Sicilia, 1.027 in Abruzzo, 898 in Umbria, 468 in Valle d’Aosta, 569 in Sardegna, 523 in Calabria, 178 in Basilicata e 98 in Molise. Sono 12.348 le persone guarite. I deceduti sono 10.023, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. 
Per il bollettino della Protezione Civile di oggi 29 marzo clicca qui dalle ore 18:00.

Share.

About Author

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23 ottobre 1990. Dopo aver conseguito una Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, ottiene un Master di primo livello in Editoria presso l'Università della Calabria. Una Laurea Magistrale in Editoria e Comunicazione presso L'università degli studi di Bergamo ne completano gli studi e la carriera universitaria.

Leave A Reply