Tiziano Ferro, “Accetto miracoli”: significato testo e video nuova canzone

0

Il nuovo singolo di Tiziano Ferro si intitola Accetto miracoli. La canzone è la nuova estratta, dopo “buona e cattiva sorte”, dall’omonimo album che uscirà il 22 novembre per la Universal Music. Autore del testo, lo stesso Tiziano Ferro in coppia con Giordana Angi, seconda classificata nell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi. Per quel che riguarda il significato del testo, come anche affermato dallo stesso artista, la canzone prende in esame il rapporto con il proprio destino. Tra una strofa e l’altra, Ferro ne parla apertamente, senza dargli una connotazione necessariamente religiosa. Nel raccontare il senso del brano, il cantante ha anche affermato che: “A volte dobbiamo essere capaci di consegnarci al nostro destino, senza forzarne l’andamento, e quando ci affidiamo a quello che ognuno chiama come vuole, Dio, Universo, potere superiore, poi le cose vanno molto bene, i miracoli accadono”. 

Video Accetto miracoli, di Tiziano Ferro

Accetto Miracoli, testo nuova canzone Tiziano Ferro

Non mi toccare perché ti odio
Non cancellarmi perché ho bisogno di rimanerti in testa il tempo di sfatare il sogno
E riderò finché non passa e ti capisco perché è la stessa
malinconia di quando tutto torna e niente resta
Cosa ti lascio di me?
E di te io cosa prendo?
Prendo un tatuaggio, prendo quella sera, prendo questa lacrima
Cosa mi lasci di te? E di me tu cosa prendi?
Scegli una canzone, scegli il mio silenzio, scelgo di non rivederti
Nasce dal colore di una rosa appassita un’altra vita
Poche idee o sempre le stesse, prometto “basta promesse”
E ho cambiato e ho cambiato e anche fosse l’ultima fermata lascio la mia vita molto meglio di come l’ho trovata
Fermo agli ostacoli, accetto miracoli
Andiamo altrove ma torneremo
non ti ho mai avuto ma tu nemmeno
non temi neanche Dio, io spero ti perdoni lui almeno
Lo avevo già previsto, le conseguenze sono tue
Ti avevo avvisato, per l’ultima volta, e con questa sono due
Nasce dal colore di una rosa appassita un’altra vita
Poche idee o sempre le stesse, prometto “basta promesse”
E ho cambiato e ho cambiato e anche fosse l’ultima fermata lascio la mia vita molto meglio di come l’ho trovata
Di come l’hai lasciata, come l’hai lasciata
Con tutto ciò che ho visto è difficile capire se esisto
e nonostante tutto ora mi guardo e poi mi chiedo dove vai
Fermo agli ostacoli accetto miracoli

Share.

About Author

Classe '89, la mia passione più grande è la lettura. Amo comunicare e scrivere di tutto, dalle ultime notizie alla recensione di un nuovo libro. Laureata in Editoria e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo, lavoro come Web Content dal 2014.

Leave A Reply