Bergeggi, cassonetto su 12enne, trovato il colpevole: ha confessato

0

Proseguono le indagini inerenti al caso avvenuto sulla spiaggia di Bergeggi, del ragazzo francese di 12 anni colpito da un cassonetto. A confessare la propria colpevolezza ai Carabinieri un ragazzo di 17 anni, il quale ha sostenuto di non voler far del male a nessuno. Il ragazzo è stato raggiunto grazie ad una testimonianza da parte di persone che hanno assistito alla scena la sera dell’accaduto. I militari, infatti, dopo aver constatato l’assenza di telecamere, necessarie per ricostruire la scena, hanno ricercato dei testimoni. È emerso così che il colpevole fosse un diciassettenne, il quale uscito dalla discoteca ha pensato bene di lanciare dalla scogliera il cassonetto.

Lancio del cassonetto, il racconto dei fatti

In base alle dichiarazioni del ragazzo, quest’ultimo, uscito dal locale ha deciso di prendere da mangiare. Fermatosi al chiosco dei panini e constatato che fosse chiuso ha pensato bene di protestare lanciando il cassonetto convinto di lanciarlo direttamente in mare e non in spiaggia. Il ragazzo colpito nel frattempo è ancora in gravi condizioni ricoverato nell’ospedale Gaslini di Genova, dove è stato trasporta in elicottero con urgenza la notte dell’accaduto. La famiglia del ragazzino, composta altri due figli di 14 e 15 anni, ha dichiarato assurdo questo atto criminale.

Share.

About Author

Classe '89, la mia passione più grande è la lettura. Amo comunicare e scrivere di tutto, dalle ultime notizie alla recensione di un nuovo libro. Laureata in Editoria e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo, lavoro come Web Content dal 2014.

Leave A Reply