Strage di Bologna, grave atto terroristico: cosa successe 39 anni fa

0

Giungono novità riguardanti le indagini della strage di Bologna avvenuta ben 39 anni fa. Sergio Mattarella, in occasione dell’anniversario della strage ha sostenuto che le istituzioni sono riuscite a definire una verità giudiziaria ed a giungere così alla condanna degli esecutori portando in questo modo la luce la matrice neofascista dei terroristi. Emerge però un tassello importante, rivelato appunto dalle parole del Presidente che conclude il suo discorso così: “tuttavia non sono state eliminate le zone d’ombra che persistono sugli ideatori dell’attentato.”

Durante l’evento, il Capo di Stato ha ringraziato l’associazione costituita dai familiari delle vittime delle stragi i quali continuano con impegno e costanza a tener viva la memoria ed a contribuire all’affermazione di principi di giustizia. Dal canto suo, il Presidente dell’Associazione familiari delle vittime, Paolo Bolognesi, ha sostenuto che è possibile arrivare ai mandanti ma che basta volerlo ed avere una grande volontà nel farlo.

Trentanove anni fa la strage di Bologna

Nella mattina del 2 agosto del 1980 una valigia piena di tritolo e T4 esplose nella sala d’aspetto della seconda classe della stazione di Bologna. Le conseguenze furono catastrofiche, 85 morti e 200 feriti oltre alla distruzione del treno Ancona-Chiasso e ad una pensilina. La strage fu uno dei più gravi atti terroristici avvenuti in Italia nel secondo dopoguerra.

Share.

About Author

Classe '89, la mia passione più grande è la lettura. Amo comunicare e scrivere di tutto, dalle ultime notizie alla recensione di un nuovo libro. Laureata in Editoria e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo, lavoro come Web Content dal 2014.

Leave A Reply