Adam El Hamami e Ramy Shehata sono diventati cittadini italiani

0

Lo scorso 20 marzo 2019 il senegalese Ouesseynou Sy ha sequestrato un bus con 51 studenti con l’intenzione di dar fuoco al mezzo ed uccidere tutti. Il colpo è stato sventato e tutte le persone a bordo si sono potute salvare, grazie all’intraprendenza di due ragazzini che sono riusciti a telefonare i carabinieri senza insospettire il sequestratore. Si tratta di Adam El Hamami e Ramy Shehata, due ragazzi di origine marocchina ad egiziana. Ora i due studenti di Crema sono ufficialmente cittadini italiani. La cerimonia si è tenuta nella sala ricevimenti del comune di Crema, dove il sindaco, Stefania Bonaldi, è intervenuta dichiarando: “cittadini dei nostri cuori, prima ancora che dell’italia, un paese che vi chiediamo di continuare ad amare e servire”.

Adam e Ramy cittadini italiani

Dopo 15 giorni dalla deliberazione del Consiglio dei Ministri e dal decreto del Presidente della Repubblica a seguito della richiesta ufficiale dei genitori dei ragazzi, i due ricevono la cittadinanza italiana. I due dodicenni, definiti eroi dalla popolazione, hanno ottenuto il riconoscimento, come promesso da Luigi di Maio. La cittadinanza è stata concessa loro per meriti italiani. Una storia a lieto fine, considerato che il padre di uno dei due ragazzi, Ramy, ha raccontato la propria storia spiegando che il giovane, nato in Italia nel 2005, era ancora in attesa di un documento ufficiale.

Share.

About Author

Classe '89, la mia passione più grande è la lettura. Amo comunicare e scrivere di tutto, dalle ultime notizie alla recensione di un nuovo libro. Laureata in Editoria e Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bergamo, lavoro come Web Content dal 2014.

Leave A Reply