Nobel per la chimica 2018, premiati Arnold, Smith e Winter: studiosi delle proteine

0

I vincitori del  per la chimica 2018 sono: Frances H. Arnold, George P. Smith e Greg Winter. Dopo aver assegnato qualche giorno fa il premio Nobel per la Fisica a Donna Strickland, Stoccolma ha deciso nuovamente di premiare una donna: a Frances Arnold sarà infatti assegnata metà del premio di 870mila euro.  Nella storia del premio Nobel è la quinta volta che a vincere il premio per la Chimica è una donna. La cerimonia di premiazione si terrà come ogni anno il 10 dicembre, anniversario  della morte di Alfred Nobel.

Premio Nobel per una chimica più verde

Sfruttando le regole dell’evoluzione, i tre vincitori hanno creato in laboratorio una nuova forma di proteine con l’intento di risolvere alcuni problemi di tipo ambientale, promuovendo una chimica più “verde”. Gli statunitensi Arnold e Smith, insieme all’inglese Winter hanno pensato di risolvere alcuni problemi legati all’impatto ambientale con uno studio approfondito delle proteine, lavorando sulle stesse e cercando dei nuovi modi per realizzarne in laboratorio. Come risultato finale delle loro ricerche i tre studiosi sono riusciti a sviluppare dei metodi per produrre una chimica più attenta, più “verde”, più coinvolta nei problemi dell’ambiente, ma non solo. I tre studiosi hanno anche potuto mettere a punto nuovi materiali, creare biocombustibili sostenibili e curare malattie.

In particolare, Sir Gregory Winter e George Smith, che divideranno metà del premio, hanno usato i batteriofagi, un tipo di virus, e gli anticorpi per produrre delle nuove medicine che neutralizzassero le tossine, combattessero le malattie autoimmuni e curassero alcune forme di cancro metastatico. Le ricerche di Fraces H. Arnold, cominciate alla fine degli anni ’70, quando era impegnata  sulle allora nuove tecnologie per l’energia solare, hanno invece dimostrato la possibilità di controllare e manipolare gli enzimi. Grazie a queste tecniche oggi gli enzimi sono impiegati nella produzione di biocarburanti e farmaci, dagli anticorpi ad alcuni antitumorali.

Share.

About Author

Jasmine Valeo nasce a Taranto il 10 marzo 1995. Dopo la maturità classica, decide di trasferirsi in Germania, dove attualmente risiede, per studiare la lingua e le usanze tipiche tedesche. Appassionata di libri e pedagogia, ama viaggiare e scoprire nuovi orizzonti.

Leave A Reply