Colera in Campania, due casi a Napoli: nessun rischio di contaminazione

0

Due gravi casi di Colera a Napoli. Questi i dati registrati a Napoli in queste ultime ore, dove una donna con il figlio, appena tornati dalle vacanze in Bangladesh, sono stati ricoverati in gravi condizioni l’ospedale Cotugno. Al momento a destare più preoccupazione sono le condizioni del bambino, ricoverato dalla mattinata di oggi in rianimazione. Non può che destare preoccupazione la situazione, ma al momento Antonio Giordano, commissario straordinario dell’azienda ospedaliera, tranquillizza tutti: “i contatti familiari sono stati individuati e sono ora sotto stretta osservazione sanitaria. La situazione è del tutto sotto controllo”. A riportare la notizia anche l’Ansa.

Il Colera è una malattia infettiva causata da un batterio che staziona nei cibi e nell’acqua. Se questi ne sono infetti, la fase di gestazione nel corpo umano varia dai due ai cinque giorni prima di sprigionarsi. Le conseguenze principali sono vomito e diarrea che portano alla disidratazione. In Italia casi del genere non si verificavano dal 2008, mentre in Europa si assistono a circa 10 contaminazioni l’anno, in tutto il mondo fino a 5 milioni. Per prevenire questo tipo di malattie esistono alcuni vaccini da consumare per via orale che proteggono per circa sei mesi.

Share.

About Author

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23 ottobre 1990. Dopo aver conseguito una Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, ottiene un Master di primo livello in Editoria presso l'Università della Calabria. Una Laurea Magistrale in Editoria e Comunicazione presso L'università degli studi di Bergamo ne completano gli studi e la carriera universitaria.

Leave A Reply